"Addio a marco simoncelli"

Pubblicato il da wendylugo

Simoncelli_funerali_fermo_mix--400x300.jpgAllestiti due maxischermi in paese. Il Blasco su Facebook: era un ragazzo simpatico e pieno di entusiasmo. 'Siamo solo noi', la canzone preferita del pilota, accompagnerà l'uscita del feretro dalla chiesa. In 20mila ieri alla camera ardente per dargli l'ultimo saluto. Video 1, 2. Dai social network il saluto dei fan: "Addio Supersic, sfreccia ancora per noi" "La sera prima dell'ultima gara hai detto che desideravi vincere il Gran Premio per salire sul gradino più alto del podio perché ti avrebbero visto meglio tutti. A noi addolora non riuscire a vederti, ma ci dà tanta pace e tanta gioia vederci inquadrati da te dal podio più alto che ci sia. Addio Marco". Si è chiusa con queste parole l'omelia del vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi, ai funerali di di Marco Simoncelli nella chiesa di Coriano. Il feretro del campione di motociclismo era arrivato alla chiesa di Coriano, accompagnato dal lungo applauso della folla. La bara era preceduta da alcuni bambini con dei palloncini rossi con il numero 58 e la scritta Sic, il soprannome del pilota scomparso. La salma di Marco è entrata in chiesa alle 14.55, tra gli applausi, la commozione e le lacrime di amici e parenti. Il feretro è stato sistemato tra le due moto che tante soddisfazioni hanno regalato al Sic, la Gilera 250 con cui ha vinto il titolo mondiale e la Honda MotoGp con cui ha corso quest'anno. "Perché Marco si è schiantato domenica scorsa sull'asfalto della pista di Sepang?", ha domandato il vescovo di Rimini nel corso dell'omelia. "Dove era Dio in quel momento fatale? Era lì, pronto per impedire che non cadesse nel baratro", ha aggiunto Lambiasi. "Gesù è sempre lì all'imbocco del tunnel della morte per afferarci e darci un passaggio, diretti al cielo, per godere la gioia senza più se e senza più ma. Gesù, che registra sul suo diario perfino un bicchiere d'acqua fresca dato con amore, domenica era lì a dire a Marco: 'Grazie, per tutte le volte che mi hai abbracciato nei fratellini disabili della piccola famiglia di Monte Tauro. Grazie per tutte le volte che ci hai fatto divertire tanto quando hai partecipato alla gara delle caratelle nella festa patronale della tua parrocchia. Grazie, perche' tutte le volte che hai fatto queste cose ai miei fratelli piu' piccoli le hai fatte a me". Dopo l'omelia del vescovo di Rimini gli amici e i familiari di Simoncelli presenti in chiesa, primo fra tutti il papa' Paolo, si sono lasciati andare ad un lungo e commovente applauso. Tantissimi i presenti per l'ultimo saluto al pilota della Honda. Tanta gente comune, tifosi, amici. In rappresentanza del Governo sono presenti anche il Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni e il sottosegretario allo sport, Rocco Crimi. Per le esequie, l'accesso alla chiesa è stato strettamente riservato ai familiari, ai piloti e agli amici più intimi. Tutti gli altri hanno potuto assistere alla cerimonia dai due maxischermi allestiti in paese. Sin da questa mattina molto presto era ricominciato il grande flusso di tifosi, amici, appassionati che hanno voluto dire addio al pilota dopo che ieri in 20mila si sono recati alla camera ardente rimasta aperta fino alle 2.30 di notte. Anche la famiglia del pilota ha portato questa mattina l'ultimo saluto a Marco. Il papà Paolo, la madre Rossella e la sorella Martina, insieme alla fidanzata Kate e altri parenti sono entrati nella camera ardente per vedere un'ultima volta Supersic. "Wiva Marco Simoncelli!". Inizia così il ricordo di 'Sic' che Vasco Rossi ha postato su Facebook. "Marco Simoncelli era un ragazzo simpatico e pieno di entusiasmo che per una maledettissima disgrazia ha perso la vita - scrive il cantante -. Correre in moto era la sua passione ed ha tenuto 'aperto' fino alla fine. Onore a lui che continuerà a vivere nei nostri cuori e condoglianze alla sua famiglia". la musica della sua 'Siamo solo noi', la canzone preferita del pilota, accompagnerà l'uscita del feretro dalla chiesa. Intanto Valentino Rossi su Twitter ha scritto: 'Per tutti quelli che me lo chiedono e non potranno essere domani a Coriano non preoccupatevi, il Sic ve lo saluto io. grazie'.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post