“4 modi di come ci complichiamo la vita, e come la complichiamo la loro”

Pubblicato il da wendylugo

 

1-     1- Siamo complicate

Noi facciamo le stesse cose che fano loro, soltanto con modo migliore e più educato.  Se desideriamo che ci facciano un regalo iniziamo a lanciare segnali indiretti.  “Che bello sarebbe avere un caffe express”, “hai visto che fortuna ha Maria suo marito gli ha organizzato un viaggio a sua insaputa”.  Noi non diciamo direttamente perché vorremo che il nostro lui se ne accorgesse da solo dei nostri desideri più profondi, Loro a differenza nostra vengono con una lista esatta di quello che vogliano il giorno del loro compleanno, con il link di dove lo posso trovare con un clic, cosi noi non ci sbagliamo e non ci sono mal intessi. “Per carità non sia mai noi gli facciamo una sorpresa”.

 

2-    2-  Restiamo in silenzio quando non dovremo farlo.

Un altro modo che noi donne abbiamo per complicarle la vita a voi uomini e quando ci arrabbiamo, mettiamo il muso e non parliamo più. Quando un uomo si arrabbia urla, insulta ci da delle pazze e gli finisce la discusione. Noi invece accumuliamo nel silenzio rabbia e risentimento fino quando un giorno no ci mettiamo piangere perché abbiamo bruciato la torta.

 

3-      3-Diciamo sempre quello che bisogna dire.

Mentre loro hanno già finito con la discusione, noi dobbiamo continuare fino alla fine, una volta che l’abbiamo iniziata, dopo aver liberato la bestia che ce in noi. Tiriamo fuori vecchie discusioni, mettiamo in mezzo ex fidanzate e amici che non ci piacciono, le buttiamo in faccia cose che avevamo risolto dieci anni fa. Ma quando noi finiamo siamo distrutte. Loro a differenza nostra leggono un libro, seppelliscono in giardino la discusione.

    

4-      4-Noi donne guardiamo e ascoltiamo in modo diverso.

Cosi come loro non vedono lo sporco dentro casa, non ricorda nemmeno cosa se messo la loro sposa il giorno del matrimonio, non fanno attenzione a quando ci tagliamo i capelli. Noi invece notiamo tutto riusciamo trovare un dito di polvera anche dove non ce, ascoltiamo anche i loro pensieri davanti allo specchio, ce ne accorgiamo se anno macchiato i vestiti, se si anno pettinato del lato opposto a quello normale. Noi ci accorgiamo prima di loro di tutto.

 

“Mi sono accorta scrivendo questo articolo che non siamo cosi diversi se ci guardiamo di altri punti di vista”

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post